Autovalutazione Istituto – RAV

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE E RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE (RAV)

RAV 


direttiva11-del-18-09-2014  – Priorità strategiche del Sistema Nazionale di Valutazione per gli anni scolastici 2014/15,2015/16 e 2016/17

C.M.47-del-21.10.2014 – Priorità strategiche della valutazione del Sistema educativo di istruzione e formazione.

(Nota Prot. n.3746 del 30 aprile 2015) Indicazioni operative per l’uso della piattaforma

Documenti utili per consultazione:

  • Indicatori RAV (MIUR-INVALSI)
  • Guida al RAV (MIUR-INVALSI)

Siti da consultare:

Il sistema nazionale di valutazione è stato adottato con il DPR 80/13.

Le scuole dovranno elaborare il Rapporto di Auto Valutazione (RAV) secondo un preciso format che sarà inviato dal Ministero.

Il RAV è, dunque, uno strumento di lavoro comune che tutte le scuole italiane potranno utilizzare per riflettere su se stesse e darsi degli obiettivi di miglioramento.

Il format per il Rapporto di Autovalutazione (RAV) è stato elaborato dall’INVALSI con il supporto e la supervisione del Gruppo Start Up (MIUR, INVALSI ed esperti esterni) costituito presso il MIUR ed è il frutto di un lungo percorso di ricerca e sperimentazione che parte dal 2008 e passa attraverso alcuni progetti (Valutazione e Miglioramento, VSQ e VALES). Il format diffuso oggi prevede che gli istituti debbano analizzare il contesto in cui operano (popolazione scolastica, territorio e capitale sociale, risorse economiche e materiali, risorse professionali), gli esiti dei loro studenti (i risultati scolastici, ma anche quelli delle prove standardizzate, le competenze chiave raggiunte e i risultati a distanza, vale a dire, fra l’altro, gli esiti nei cicli scolastici successivi, l’eventuale prosecuzione negli studi universitari l’inserimento nel mondo del lavoro), i processi di organizzazione e gli ambienti di lavoro (dalla predisposizione e progettazione della didattica, alla predisposizione degli ambienti di apprendimento passando per l’integrazione con il territorio).

Le tappe del percorso

Le istituzioni scolastiche (statali e paritarie) sono chiamate a sviluppare – nel corrente anno scolastico – un’attività di analisi e di valutazione interna.

Il Rapporto di autovalutazione  (RAV) sarà compilato poi in versione digitale su una piattaforma comune predisposta dal MIUR e sarà reso pubblico a luglio 2015 diventando uno strumento anche di trasparenza e rendicontazione pubblica a disposizione delle famiglie.

Nel mese di ottobre 2015 l’INVALSI pubblicherà il primo Rapporto nazionale sul sistema scolastico italiano.

Dal prossimo anno scolastico 2015/16 avrà inizio la valutazione esterna da parte di nuclei composti da esperti e da ispettori del MIUR.

Normativa :

Decreto Presidente della Repubblica n.80 del 28 marzo 2013 – Regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione

L’attività dell’USR Campania

L’Ufficio Scolastico Regionale della Campania ha emanato le seguenti Circolari:


Allegati

Contatti

Contatore